ico

Gran Premio di Gran Bretagna 2022 – Anteprima

28.06.2022

I PNEUMATICI IN PISTA 

  • Insieme a Suzuka e Spa, Silverstone è tra le piste che esercitano i più alti livelli di energia sui pneumatici. Per questo, per la terza volta quest’anno, Pirelli ha selezionato le tre mescole più dure della gamma: C1 come P Zero White hard, C2 come P Zero Yellow medium e C3 come P Zero Red soft.
  • Le curve ultra-rapide e ad altissima energia di questo circuito, come la Maggots e la Becketts, non sono le uniche sfide poste da Silverstone: il meteo può essere estremamente variabile, e passare nel giro di poco tempo dal sole alla pioggia battente.
  • L’anno scorso, la gara è stata vinta con una strategia a due soste, di cui una durante il periodo di bandiera rossa successivo alla collisione tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Quasi tutti i piloti hanno completato due stint su medium più uno stint finale su hard. Quest’anno potrebbe andare in un altro modo: le mescole e le strutture dei pneumatici sono completamente diverse e, a differenza del GP del 2021, non ci sarà il format con Sprint Qualifying, che aveva influenzato le strategie.

“L’anno scorso, la nuova show car per il 2022 ha debuttato proprio al Gran Premio di Gran Bretagna”

“L’anno scorso, la nuova show car per il 2022 ha debuttato proprio al Gran Premio di Gran Bretagna, per sottolineare la direzione che questo sport avrebbe preso da lì in avanti. I nuovi regolamenti sull’aerodinamica sono pensati per consentire ai piloti di mantenere una distanza più ravvicinata e aumentare così le possibilità di sorpasso, come abbiamo visto in Canada. I nuovi pneumatici, inoltre, sono progettati per subire meno surriscaldamento e restituire maggiori stabilità e guidabilità all’interno di una finestra di utilizzo più ampia. Questo weekend, su uno dei circuiti più impegnativi della stagione per le gomme, verrano messi alla prova tutti questi aspetti”.

Formula 2  
A differenza dell’anno scorso, quando erano state utilizzate hard e medium, la Formula 2 a Silverstone vede protagoniste P Zero White hard e P Zero Red soft. Il salto di mescola è pensato per migliorare la prestazione sul giro e aggiungere variabilità strategica alle prove. Ogni pilota ha a disposizione per il weekend cinque set di slick (tre hard e due soft). La sprint race, di 21 giri, si svolgerà sabato pomeriggio, mentre la feature race, lunga 29 giri, sarà la domenica mattina.

Formula 3  
Per la Formula 3 l’unica mescola nominata è la P Zero White hard, la più dura della gamma, per la terza volta su quattro tappe in questa stagione dopo il Bahrain e Barcellona. La nomination è la stessa vista a Silverstone nel 2019 e nel 2020, l’ideale per gestire carichi elevati lungo un’intera gara senza pit stop. La sprint race da 18 giri si terrà sabato mattina, mentre la feature race da 22 giri sarà domenica mattina.

  • WRC
    Kalle Rovanpera (Toyota) ha vinto il Safari Rally in Kenya, la tappa più lunga del Campionato Mondiale di Rally 2022, in cui Pirelli ha fornito i nuovi pneumatici Scorpion da sterrato.
     
  • GT 
    Gli scorsi 21 e 22 giugno hanno avuto luogo le giornate di test per la 24 Ore di Spa, il più importante evento GT della stagione per Pirelli, in programma per la fine di luglio. Il Team WRT Audi è stato il più veloce, seguito a breve distanza da Dinamic Motorsport Porsche.
     
  • Hot laps 
    A Silverstone riprende il programma Pirelli Hot Laps, che coinvolge alcune tra le case auto più prestigiose del mondo, per le quali Pirelli fornisce pneumatici sia ai corrispettivi team in Formula 1, sia ai loro modelli stradali: durante il weekend di gara, questi ultimi vengono portati in pista, dove gli ospiti del programma salgono a bordo a fianco di piloti professionisti per qualche giro ad alta velocità





















20 di 34 News (1 - 20)

gommadiretto.it - un'offerta da Delticom AG